Pomodori nell’orto. Vademecum del perfetto coltivatore

09806- Orto, coltivare l’orto, pomodori, coltivare pomodori, consigli pomodori, malattie pomodori, virus pomodori, marciume pomodori, peronospora, oidio

Ci sono una serie di consigli che vengono ripetuti molto spesso a favore di chi vuole coltivare pomodori nell’orto; spesso accade che quando avremmo bisogno di in certo suggerimento, che avevamo visto da qualche parte, non riusciamo più a trovarlo. A beneficio di tutti, ho raccolto una serie di consigli utili in questo piccolo vademecum

Per favorire e anticipare la germinazione. Due o tre giorni prima della semina, mettete i semi in acqua tiepida o ben avvolti in un panno inumidito con acqua tiepida. Fare poi attenzione a maneggiare i semi con cura, per evitare la rottura dei germogli che cominciano a spuntare dal seme (non farli allungare più di un millimetro scarso).

Profondità del trapianto. Le piantine si interrano quasi fino sotto le prime foglie, in modo che la parte di tronco interrata possa emettere nuove radici, cosa che avverrà sicuramente a tutto beneficio della pianta.

Per favorire l’impollinazione. Lasciare spazio tra le piante per una migliore ventilazione, scuotere con moderazione le piante per volatilizzare il polline.

Pomodori sani in crescita
 

Per controllare la diffusione dei piccoli vermi parassiti delle radici (nematodi) coltivare piante di tagete intercalate a quelle di pomodori.

 


Calendario lunare dell’orto
(edito ogni anno)
Anno 2013: 40 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 3,90.  SCONTATO 50% = 1,90

 

Tutte le fasi lunari del 2013, nella forma di calendario mensile con l’indicazione delle lune delle relative semine. Questo libro contiene anche utili consigli su tutte le altre operazioni di agricoltura e giardinaggio e delle lune consigliate. Da notare anche alcune pagine dedicate alle coltivazioni invernali, con l’indicazione delle temperature di germinazione e di crescita.
SCONTI E OMAGGI
PER SAPERNE DI PIU’
 

 

Per contrastare malattie e scarsa produzione non riseminare pomodori o altre solanacee nello stesso terreno per 4 anni.

Per evitare le peggiori malattie (quelle virali) curate molto il contrasto afidi afidi e altri insetti vettori, come le cimici.

Utilizzare sempre piantine sane, non eccessivamente diafane nè troppo allungate verso l’alto
 

Per favorire una produzione abbondante togliere quasi tutti i getti ascellari quando superano i 2-3 cm.

Per favorire una buona pezzatura (frutti grossi) specialmente nel pomodoro da mensa, togliere tutti i getti basali ed ascellari, e cimare sopra la quinta-sesta corona fruttifera.

Eliminare le femminelle (getti ascellari) aspettando che siano lunghe almeno 10 cm, per non confonderle con i getti fiorali ancora non fioriti
 

Per anticipare la produzione e per avere frutti più grossi cimate alcune piante sopra il secondo/terzo palco. La produzione sarà ridotta ma bella e precoce.

In ogni caso cimate le piante quando sono alte circa 2 metri, (5/6 palchi) perche la parte eccedente non da  buona produzione e comunque frena la produzione dei palchi più bassi.

Per frutti sani e puliti legate le piante sostenendole a dei tutori. (per esempio, canne)

Le piantine si possono coltivare agevolmente nei dischetti di torba, in modo cghe sia favorito anche il trapianto
 


500 segreti per avere un orto meraviglioso

320 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 18,90  Vedi prezzo scontato

L’antica abitudine di coltivare un orto sta tornando di grande attualità. Dopo qualche decennio trascorso nella illusione di un consumismo facile senza prezzi da pagare, ci stiamo accorgendo che alcuni prezzi ci sono: la rinuncia alla genuinità dei cibi e una totale subordinazione a un sistema produttivo di cui non si conoscono i meccanismi. L’orto come lo si intende oggi non è solo una piccola fonte di reddito, ma soprattutto una nuova filosofia di vita, un metodo sano per recuperare il giusto rapporto con la natura, con la terra e con il cielo. Purtroppo, molte conoscenze sono andate perse, e oggi non esistono scuole né insegnanti in grado di trasferire cognizioni non accademiche, ma pratiche, a chi vuole incominciare.
SCONTI E OMAGGI
PER SAPERNE DI PIU’

 

Per contrastare muffe e peronospora sfoltire il fogliame in modo che l’aria possa circolare il più possibile. Eliminare tutte le foglie al di sotto del primo palco di frutti.

Per combattere muffe e peronospora irrorate con il verderame, che è un prodotto biologico. Eseguite specialmente nella parte bassa delle piante, anche sul terreno attorno al punto in cui il fusto si interra.

Sistemare i tutori a lato delle piante quando sono ancora piccole. I tutori devono essere alti circa 2 metri, infissi per 25 cm nel terreno. (La rete in secondo piano nella foto non è per i pomodori ma per i cetrioli ancora piccoli della proda successiva)
 

Per combattere i parassiti in modo naturale (p. es. gli aleuroidi o moschini bianchi,) spruzzare spesso le piante con un prodotto ottenuto così:  riempite al 20% un secchio con ortiche, e poi completate il riempimento con acqua. Fate macerare per 2 giorni circa, filtrate e aggiungete mezzo bicchiere di detersivo liquido al limone. Spruzzate circa ogni settimana o anche più spesso sulle piante.

Pomodori belli e sani ripagano l’orticoltore di ogni fatica
 


Tutti i manuali sull’orto li trovi su
coltivarelorto.it
CON SCONTI E OMAGGI
 

Alcuni libri sono disponibili anche in formato E-book. Vedi i titoli disponibili sul sito Lulu.com, acquista e fai immediatamente il download. Prezzi ridotti senza spese di spedizione.

 

 


Coltivare l’orto
gruppo aperto

5.400 iscritti
al 15 agosto 2013

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
8.400 fans!!!
al 15 agosto 2013

DIVENTA FAN


Fare l’orto diventa
Hobby dell’anno


DIVENTA FAN


Fare l’orto, che passione!

DIVENTA FAN

BUON ORTO A TUTTI!!!

 

 
Pomodori nell’orto. Vademecum del perfetto coltivatoreultima modifica: 2012-08-08T15:35:00+02:00da coltivarelorto
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Pomodori nell’orto. Vademecum del perfetto coltivatore

Lascia un commento