Un pomodoro insolito: la varietà Brandwine

09954-2011-08-05-pomodoro brandwine

La caratteristica peculiare del pomodoro Brandwine è il suo sapore eccezionale, che ricorda quello dei pomodori coltivati dai nostri nonni

Quest’anno ho seminato e raccolto con successo una varietà insolita di pomodoro, la Brandwine. La semina e tutte le operazioni colturali sono del tutto analoghe a quelle tipiche delle altre varietà di pomodoro.

Il pomodoro Brandwine produce frutti costoluti di ottima pezzatura.
 
Noterete che nella sua prima fase di vita  per la conformazione delle foglie, ad uno sguardo veloce sembra più una piantina di patata piuttosto che di pomodoro; del resto appartengono tutte e due alla famiglia delle solanacee.
Il grutto è grande, schiacciato ai poli e costoluto; anche se il numero di frutti prodotti da una pianta non è strepitoso, tuttavia ogni singolo frutto raggiunge una buona pezzatura, anche oltre 300 grammi.
 


500 segreti per avere un orto meraviglioso

320 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 18,90  Vedi prezzo scontato

L’antica abitudine di coltivare un orto sta tornando di grande attualità. Dopo qualche decennio trascorso nella illusione di un consumismo facile senza prezzi da pagare, ci stiamo accorgendo che alcuni prezzi ci sono: la rinuncia alla genuinità dei cibi e una totale subordinazione a un sistema produttivo di cui non si conoscono i meccanismi. L’orto come lo si intende oggi non è solo una piccola fonte di reddito, ma soprattutto una nuova filosofia di vita, un metodo sano per recuperare il giusto rapporto con la natura, con la terra e con il cielo. Purtroppo, molte conoscenze sono andate perse, e oggi non esistono scuole né insegnanti in grado di trasferire cognizioni non accademiche, ma pratiche, a chi vuole incominciare.
SCONTI E OMAGGI
PER SAPERNE DI PIU’

 
Una piantina di Brandwine
 

La caratteristiche peculiare del pomodoro Brandwiner è il suo sapore eccezionale, che ricorda quello dei pomodori coltivati dai nostri nonni. Si tratta infatti di una vecchia varietà, americana che era stata abbandonata.
La pianta è di tipo indeterminato, quindi va coltivata con sostegni come le varietà di pomodori da tavola. I primi frutti sono pronti a 90 giorni dal trapianto.
I semi sono distribuiti in italia per corrispondenza da Ingegnoli (catalogo gratis)

Il sapore del Brandwine ricorda quello indimenticabile dei pomodori coltivati dai nostri nonni.
 
 


Tutti i manuali sull’orto li trovi su
coltivarelorto.it
CON SCONTI E OMAGGI
 

Alcuni libri sono disponibili anche in formato E-book. Vedi i titoli disponibili sul sito Lulu.com, acquista e fai immediatamente il download. Prezzi ridotti senza spese di spedizione.

 

 
 


Coltivare l’orto
gruppo aperto

5.600 iscritti
al 15 agosto 2013

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
8.600 fans!!!
al 15 agosto 2013

DIVENTA FAN


Fare l’orto diventa
Hobby dell’anno


DIVENTA FAN


Fare l’orto, che passione!

DIVENTA FAN

BUON ORTO A TUTTI!!!

 

Un pomodoro insolito: la varietà Brandwineultima modifica: 2011-08-05T11:35:00+02:00da coltivarelorto
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Un pomodoro insolito: la varietà Brandwine

  1. La caratteristiche peculiare del pomodoro Brandwine è il suo sapore eccezionale, che ricorda quello dei pomodori coltivati dai nostri nonni.
    Quest’anno ho seminato e raccolto con successo una varietà insolita di pomodoro, la Brandwine. La semina e tutte le operazioni colturali sono del tutto analoghe a quelle tipiche delle altre varietà di pomodoro. Noterete che nella sua prima fase di vita per la conformazione delle foglie, ad uno sguardo veloce sembra più una piantina di patata piuttosto che di pomodoro; del resto appartengono tutte e due alla famiglia delle solanacee.

  2. Salve,
    anch’io quest’anno ho seminato per la prima volta i pomodori Brandywine e chiunque li abbia assaggiati ha espresso un parere più che favorevole.
    Però, c’è un però; appena cominciano a maturare si spaccano.
    La domanda è: E’ un pomodoro da insalata o da sugo?
    Grazie e Saluti
    Adelmo

  3. ciao a tutti anche io quest’anno in Sardegna ho coltivato i brandwine ottenendo davvero un bel risultato specialmente nel sapore, ho notato una produzione non molto alta e forse la qualità? oppure ho fatto una spollonatura troppo rigida. La domanda sorge spontanea voi come li piantate e poi come li seguite?
    grazie giuseppe

Lascia un commento