Cure colturali per i pomodori

Cure colturali per i pomodori

Oggi la coltivazione del pomodoro è talmente diffusa e le varietà sono cos’ tante, che non è possibile classificare i frutti in base alla forma, alla destinazione d’uso  o alla grandezza. Esistono varietà che producono frutti di poche decina di grammi, ed altre le cui bacche possono raggiungere i 2 kg. In ogni caso, è possibile dare alcune indicazioni sulle cure colturali che sono comuni a tutti i tipi

Il pomodoro richiede un clima temperato-caldo e si adatta a qualsiasi tipo di terreno ben lavorato, purché ricco di sostanze fertilizzanti. Predilige le concimazioni con stallatico ed è molto sensibile alla maggior presenza di potassio e calcio,ma naturalmente ha bisogno di tutti gli elementi nutritivi. Appartiene alla famiglia delle solanacee come peperone, melanzana. Assieme alla patata, è probabilmente il meno sensibile alla mancanza di esposizione alla luce del sole, infatti tollera meglio le posizioni non completamente illuminate per tutto il giorno. Ciò non toglie che, pur riuscendo a crescere in condizioni di luce più sfavorevoli, la produzione in questi casi si riduce drasticamente e la predisposizione alle malattie aumenta.

Semi di pomodoro
 

Irrigazione

La distribuzione dell’acqua deve essere costante per tutto il periodo produttivo, ma specialmente dall’inizio della fioritura. Produce frutti carnosi continuativamente nel tempo, quindi gli apporti di acqua devono essere almeno settimanali nei mesi meno caldi e nei terreni più consistenti, e ripetuti ogni due o tre giorni negli stessi terreni, nel periodo di maggior calore estivo. Il bisogno di acqua cresce molto nei terreni sciolti, e ancor più in quelli sabbiosi, dove occorre irrigare anche ogni giorno in luglio e agosto, a meno che non si siano pacciamate le prode: in tal caso il bisogno di acqua si dirada molto nel tempo.

Legatura dei pomodori
 

La tradizione secondo cui i pomodori meno irrigati sarebbero più saporiti è infondata: la carenza di acqua riduce la produzione di fiori, che peraltro prosegue per alcuni mesi dall’inizio della produzione. Occorre dire anche che la carenza idrica indice anche il fenomeno del marciume apicale: le bacche anneriscono sulla punta quando sono ancora verdi. Come è noto questa non è una malattia, ma una patologia dovuta a carenza idrica o, talvolta, alla mancanza di calcio.

Danni causati dalla mosca minatrice sulle foglie del pomodoro.
 

Coltivare l’orto

di Bruno Del Medico
Seconda edizione 2013
128 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 10,00.  Vedi prezzo scontato

Finalmente un manuale sulla coltivazione dell’orto non scritto da qualche eccentrico americano del Tennessee né da qualche professore di agraria, ma da un vero hobbysta. Quando non sapeva ancora camminare, oltre mezzo secolo fa, l’autore accompagnava il padre nel piccolo orto familiare e apprendeva i piccoli trucchi e i segreti antichi di quest’arte. Oggi coltivare un orto non significa più ingegnarsi per sopravvivere, quanto piuttosto scegliere un nuovo stile di vita. Nonostante ciò, le tecniche rimangono le stesse. La tecnica moderna ha introdotto la chimica, che il vero hobbysta rifugge. Questo libro vi darà i migliori suggerimenti per seminare, coltivare e raccogliere gustosissimi ortaggi per la gioia della vostra tavola.
L
o trovi su: www.delmedico.it
con SCONTI E OMAGGI

 

Sostegni

Al trapianto le piantine vanno interrate profondamente, almeno fino alle prima foglie (si tratta delle due foglie cotiledonari) che non hanno funzione e quindi possono essere eliminate: del resto, appassiscono presto da sole perché non sono vere foglie ma hanno soltanto aiutato la prima crescita della pianta.  Successivamente, quando la piantina comincia ad essere alta circa 15 cm, e se non è stata pacciamata, può essere utile un rincalzo effettuato contestualmente ad una prima scerbatura o eliminazione delle erbacce. In questa fase si possono predisporre i sostegni, o tutori.

L’irrigazione non dovrebbe mai essere a pioggia, bensì a scorrimento. Foglie bagnate = foglie ammalate
 

I sostegni sono utili per qualsiasi tipo di pomodoro nell’orto; mentre nelle coltivazioni estensive si lascia che le piante si allunghino a terra, ciò non va fatto in un piccolo orto sia per esigenze di utilizzo dello spazio, sia per evitare che molti frutti si danneggino a causa del contatto con il terreno.

I paletti di sostegno possono essere di qualsiasi origine, anche se correntemente si usano le canne raccolte in autunno in luna calante per favorire una conservazione più lunga. Oggi si trovano anche ottime canne di bambù che hanno una durata decisamente superiore, ma non manca chi usa tondini di ferro, tubazioni zincate dismesse, paletti di legno in genere e comunque qualunque cosa sia in grado di essere infitta nel terreno e sostenere, oltre a se stessa, anche la pianta del pomodoro.

Metodo pratico per avere sempre con sè della rafia sintetica  da legatura. Si inserisce il rotolo in tasca, sfilando il legaccio dalla sua parte centrale
 

Occorre dire che un pomodoro può arrivare tranquillamente ai due metri di altezza o più, con un peso notevole dovuto ai frutti, ed una resistenza al vento commisurata alla foltezza del fogliame. Ciò significa che il peso che il tutore deve sostenere è notevole. Dunque un buon tutore deve essere lungo al minimo 220 cm, di cui 20-30  vanno infissi nel terreno e la parte rimanente deve svettare fuori suolo. Il paletto va sistemato quando la pianta è ancora piccola per danneggiare il meno possibile le radici.

Spaccatura stellare  dei pomodori, dovuta a carenze idriche
 

Calendario lunare dell’orto 2013

40 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 3,90.  SCONTATO 50% = 1,90

 

Tutte le fasi lunari del 2013, nella forma di calendario mensile con l’indicazione delle lune delle relative semine. Questo libro contiene anche utili consigli su tutte le altre operazioni di agricoltura e giardinaggio e delle lune consigliate. Da notare anche alcune pagine dedicate alle coltivazioni invernali, con l’indicazione delle temperature di germinazione e di crescita.


L
o trovi su: www.delmedico.it
 

 

Comunque le legature tra i tutori devono essere ben salde e strette. Le legature delle piante, invece, devono essere piuttosto larghe perché devono prevedere la crescita futura dei fusti. Questi non vanno strozzati né si deve esporli al rischio di essere danneggiati utilizzando spago troppo fino o materiali che feriscono la buccia dei fusti.

Punture di cimici su pomodori. Per eliminare questi insetti si può spruzzare sulle piante del macerato di tabacco
 

Sfemminellatura e cimatura

La sfemminellatura è una pratica che tende a ridurre la vegetazione della pianta, in modo che le sue energie siano indirizzate maggiormente allo sviluppo dei frutti. Occorre dire che il pomodoro tende naturalmente a creare una vegetazione intricata e lussureggiante, tanto più quanto più azoto gli viene fornito nella concimazione. Quindi sarà utile usare l’azoto nelle prime fasi di crescita della pianta, ma successivamente occorre privilegiare una concimazione ricca di fosforo e potassio per avere meno foglie e più frutti grossi, coloriti e saporiti.

Detto ciò, occorre distinguere due situazioni. Nella prima stiamo producendo pomodori da tavola, nella seconda pomodori da conserva. Nel primo caso vogliamo frutti più grossi che maturino più precocemente, nel secondo caso invece ci accontentiamo di avere molti frutti, non ci interessa né la grandezza né la precocità.

Cimatura. I pomodori da tavola si cimano sopra il quinto o sesto palco fiorale
 

Le piante vanno trattate diversamente nei due casi. Nel primo (produzione di pomodori da tavola) vanno assolutamente eliminate tutte le femminelle, cioè i getti laterali, e tutti i getti basali. Occorre lasciare solo il fusto principale, che poi va cimato due foglie sopra il quinto o sesto palco fruttifero.

I pomodori sui raccolgono a partire dal palco più in basso: non appena i pomodori virano il colore della punta dal verde verso il rosa vanno raccolti. La maturazione procede anche una volta staccati dalla pianta: questa, intanto, avrà la possibilità di riversare maggiori energie sui pomodori rimasti.

Nel secondo caso (pomodori da conserva) si può scegliere di lasciare, oltre al getto principale, anche un paio di getti basali o di femminelle più robuste. Questo può favorire la produzione di più frutti.

Sfemminellatura, o eliminazione dei getti laterali
 

NOVITA’

Come CONCIMARE L’ORTO
Uso dei concimi
organici e chimici
con la ricetta per ogni ortaggio
, anche in vaso. Fertilizzare il terreno  con il compost

110 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 10,00 
L’orto classico è sempre stato coltivato su aree di terreno concimate ogni anno, ripetutamente, tramite l’aggiunta di concimi organici, come le deiezioni animali. Per questo, quando si parla di terra da orto, si intende una terra ben grassa e fertile. Purtroppo negli ultimi decenni diversi fattori hanno fatto sì che gli ortaggi venissero coltivati in terreni sempre meno fertili: da qui l’esigenza di aggiungere elementi nutritivi a base di concimi chimici. Anche nei piccoli orti domestici diventa sempre più difficile fornire annualmente le dosi minime necessarie di concimi organici, per diversi motivi quali i problemi di gestione pratica e igienica degli stallatici, la difficoltà di reperimento dovuta alla rarefazione delle stalle e, nelle zone più abitate, i problemi di convivenza con il vicinato. Gli ortaggi sottraggono grandi quantità di nutrimento al terreno, la cui fertilità va integrata ad ogni nuova coltivazione; dunque, oltre a soffermarsi sulla concimazione organica, questo libro esplora anche le tecniche di concimazione chimica.

Lo trovi su: www.delmedico.it

Disponibile anche in formato E-book.  Acquista e leggi subito senza tempi e spese di spedizione. Compra su Lulu Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

Occorre tenere conto del fatto che più frutti significa frutti più piccoli, e che comunque la produzione di una pianta, in peso, rimane la stessa, quindi più frutti significa frutti meno pesanti.

Nella produzione dei pomodori ciliegini, o di tutte la varietà a pezzatura piccolissima, la sfemminellatura può essere utile per dare più aria alla pianta e favorire un formato regolare dei frutti, non troppo piccolo. Per questo stesso motivo le piante vanno cimate sopra i due metri, perché i frutti emessi al di sopra restano piccolissimi e spesso non maturano affatto.

Legatura del pomodoro. Se la legatura avviene tardi si verifica spesso la condizione indicata con il NO
 
VEDI ANCHE:
 

COLTIVARE I CETRIOLI NELL’ORTO DI CASA

PIANTE DA ORTO INNESTATE. PER SAPERNE DI PIU’
TUTTI I TEMPI DEL PEPERONCINO
QUALI SONO GLI ORTAGGI PIU’ PRODUTTIVI? UNA PICCOLARASSEGNA DELLA PRODUTTIVITA’
UN PARASSITA DIFFICILE, LA MOSCA BIANCA O ALEUROIDE 

L’EQUISETO O ERBA CAVALLINA, DOSI E USO CONTRO PARASSITI E INFEZIONI FUNGINE

TRAPIANTARE CON SUCCESSO I POMODORI

PICCOLI SPAZI INUTILIZZATI NELL’ORTO?  FACCIAMOCI CRESCERE SPONTANEAMENTE LE AROMATICHE 

Che cosa seminare in APRILE. Tutte le semine nell’orto

CALENDARIO LUNARE DI APRILE. TUTTE LE SEMINE NELL’ORTO
LA CICORIA BELGA O CICORIA DI BRUXELLES,  COME SI COLTIVA

Pomodori nani, Concimazione fogliare, File perfette nell’orto, Consociare gli ortaggi. Newsletter 72 di Coltivare l’orto 
FILE PERFETTE NELL’ORTO. COME EVITARE I VUOTI SULLE FILE
CONSOCIARE GLI ORTAGGI. UNA PRATICA VINCENTE PER CHI HA POCO SPAZIO
COLTIVARE L’ORTO. LA CONCIMAZIONE FOGLIARE
I POMODORI NANI DA COLTIVARE NELL’ORTO O SUL BALCONE   
Calendario lunare di Febbraio: tutte le semine nell’orto. Fare l’orto sul balcone. Come cominciare. Coltivare i cipollotti. L’assenzio è un ottimo antiparassitario. Newsletter 71 di Coltivare l’orto

 L’ASSENZIO, UN PREZIOSO ANTIPARASSITARIO CONTRO AFIDI, BRUCHI E FARFALLE

I CIPOLLOTTI SONO GUSTOSISSIMI, MA COME SI COLTIVANO? 

L’ORTO SUL BALCONE? SI PUO’ FARE. TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE 

TUTTE LE SEMINE NELL’ORTO DI FEBBRAIO. SEMINARE LE PATATE IN VASO. SCACCIARE I TOPI DAL GIARDINO E ALTRO. NEWSLETTER  70 DI COLTIVARE L’ORTO. 
CALENDARIO LUNARE DELL’ORTO. SEMINE DI FEBBRAIO  

UN RIMEDIO BIOLOGICO CONTRO I TOPI CHE INVADONO IL GIARDINO 
LE PATATE CRESCONO BENISSIMO ANCHE IN VASO 

ORTO DI FEBBRAIO. LE FAVE CRESCONO ED HANNO BISOGNO DI TUTORI

Potatura invernale delle siepi. Le sementi a nastro. Tre ortaggi per l’inverno. Frutta esotica sul balcone. News 69 di Coltivarec l’orto 

IL ROSSORE DELLE FOGLIE DELLA VITE CAUSATO DAGLI ACARI  
 


500 segreti per avere un orto meraviglioso

320 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 18,90  Vedi prezzo scontato

L’antica abitudine di coltivare un orto sta tornando di grande attualità. Dopo qualche decennio trascorso nella illusione di un consumismo facile senza prezzi da pagare, ci stiamo accorgendo che alcuni prezzi ci sono: la rinuncia alla genuinità dei cibi e una totale subordinazione a un sistema produttivo di cui non si conoscono i meccanismi. L’orto come lo si intende oggi non è solo una piccola fonte di reddito, ma soprattutto una nuova filosofia di vita, un metodo sano per recuperare il giusto rapporto con la natura, con la terra e con il cielo. Purtroppo, molte conoscenze sono andate perse, e oggi non esistono scuole né insegnanti in grado di trasferire cognizioni non accademiche, ma pratiche, a chi vuole incominciare.
L
o trovi su: www.delmedico.it
con SCONTI E OMAGGI

 

ORTO FACILE. SEMENTI A NASTRO O IN BANDA. CHE COSA SONO, COME SI USANO 
SEMINARE I FRUTTI ESOTICI SUL BALCONE

 LA POTATURA INVERNALE DELLE SIEPI RAMPICANTI 

 ORTO. VERDURE PER IL FREDDO: LA VALERIANA, O GALLINELLA    

FARE UN ORTO A GENNAIO? ECCO TRE ORTAGGI PER COMINCIARE 

LE MELANZANE SI SEMINANO IN LUNA CRESCENTE. LA SEMINA ANTICIPATA SI PUO’ FARE IN GENNAIO 

CONSOCIARE I CAVOLI? SI PUO’, MA SONO SCHIZZINOSI 

L’ORTO DELLA BUONA FORTUNA. BUON ANNO CON GLI ORTAGGI FORTUNATI 

POMODORI. SCEGLIAMO LE VARIETA’ DA COLTIVARE NELL’ORTO O SUL BALCONE 

FOGLIE INGIALLITE: CLOROSI FERRICA E CHELATI DI FERRO

AVETE ACCESO IL CAMINETTO? NON BUTTATE LA CENERE

MALATTIE DELLE FAVE: L’OCCHIO DI PAVONE O CERCOSPORA 

LE MINI-MELANZANE DA ANTIPASTO SI POSSONO COLTIVARE ANCHE IN VASO SUL BALCONE

LA ROTAZIONE DELLE COLTURE NELL’ORTO SPIEGATA IN POCHE PAROLE SEMPLICI     

Nasce “COLTIVARE L’ORTO EDITRICE” con un catalogo tutto dedicato all’orticoltura  

VERDURE D’INVERNO: SEMINA E TRAPIANTO DELLA BIETA A COSTE

ORTO. PREPARAZIONE ALLE SEMINE. VANGATURA E CONCIMAZIONE 

GENNAIO NELL’ORTO. TABELLA DELLE SEMINE ALL’APERTO E IN SERRA FREDDA O CALDA
LA PERONOSPORA NELL’ORTO: RICONOSCERLA E PREVENIRLA  

LA PERONOSPORA E LA REGOLA DEI TRE DIECI  

QUANDO FARE I TRATTAMENTI CONTRO LA PERONOSPORA DI VITE, POMODORO, PATATA, ROSA
 


Tutti i manuali sull’orto li trovi su
ww.delmedico.it
CON SCONTI E OMAGGI
 

Alcuni libri sono disponibili anche in formato E-book. Vedi i titoli disponibili sul sito Lulu.com, acquista e fai immediatamente il download. Prezzi ridotti senza spese di spedizione.


Coltivare l’orto
gruppo aperto

4.400 iscritti!!

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
8.400 fans!!!

DIVENTA FAN


Fare l’orto diventa
Hobby dell’anno


DIVENTA FAN


Fare l’orto, che passione!

DIVENTA FAN

BUON ORTO A TUTTI!!!
Cure colturali per i pomodoriultima modifica: 2013-07-31T16:42:08+00:00da coltivarelorto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento